25 novembre 2007

1408

La storia è tratta dall'omonimo racconto di Stephen King, pubblicato per la prima volta nel 2002 all'interno della raccolta Everything's natural (Tutto è fatidico, edito in Italia da Sperling & Kupfer).

Mike Enslin, un tempo brillante scrittore con alle spalle un ottimo romanzo d’esordio, non è mai riuscito a superare il trauma della morte della figlioletta e ha perso scrittura e moglie dopo il dramma.

Diretta dal regista svedese Mikael Hafstrom, interpretata da due solidi attori hollywoodiani, la pellicola ha come protagonista - guarda un po' - uno scrittore di libri da brivido, Mike Enslin (John Cusack). Il quale non crede assolutamente al paranormale, ma solo a ciò che può vedere con i propri occhi. Ma tutto cambia quando entra nella stanza 1408 di un luogo "nero" per eccellenza, il Dolphin Hotel, dove si è recato per il suo ultimo progetto, "Dieci notti nella camere d'albergo infestate dai fantasmi". Sfidando gli avvertimenti del direttore del Dolphin (Samuel L. Jackson), il nostro eroe decide di pernottare nella stanza considerata più infestata. E come tutti gli spettatori possono già immaginare, demoni e incubi si scatenano...

Fatta questa breve recensione dei poveri vi posso garantire che come film merita di essere visto per svariati motivi, il primo ricalca in maniera fedele il modus operandi del nostro maestro dell'horror, le atmosfere si avvicinano in maniera impressionante a Silent Hill (specialmente il 4 )con quelle inquadrature strane e quei silenzi troppo rimbombanti.

Quindi ragassuoli vi consiglio caldamente di vederlo anche a quelle persone che non amano lo splatter e mostri terribili, andate questo film emana una paura principalmente psicologica fatta di apparizioni e sparizioni ^^.

Detto questo vi saluto che sto cadendo dal sonno e soprattutto domani sveglia presto XD.

Voto finale del Pensatore un bel 7.5 da vedere... non necessariamente al cinema ma sicuramente da visionare.

SEE YOU SPACE COWBOY.

0 commenti:

Pillole di Disinformazione.

DoS, scritto con la maiuscola al primo e terzo posto, è la sigla di denial of service, letteralmente negazione del servizio. In questo tipo di attacco si cerca di portare il funzionamento di un sistema informatico che fornisce un servizio, ad esempio un sito web, al limite delle prestazioni, lavorando su uno dei parametri d'ingresso, fino a renderlo non più in grado di erogare il servizio. Fonte Wikipedia

Pensierino del Giorno.

"é il Signore che vi manda da noi!!!".
"no, passavamo di qua per caso!"

Tratto da "Lo chiamavano Trinità".

Premi.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Lettori fissi

Si è verificato un errore nel gadget