8 febbraio 2007

Vero come la finzione.

Eccoci qua appena di ritorno dal multi a commentarvi l'ennesimo film (recensione clicca qui) visto dal “pensatore”, che pensandoci bene non aveva voglia e obbligato solo dal fatto che domani lo devo smontare....

Film divertente con delle trovate veramente carine vedasi la grafica di accompagnamento che a volte rende visibile i bisogni di Harold il protagonista. E' bello constatare come la vita di un onesto funzionario delle tasse fissato con i numeri e con una vita maledettamente piatta, possa essere sconvolta dalla voce di un “narratore” che da un momento all'altro oltre che raccontargli il suo tram tram quotidiano gli annuncia la fine ultima. Da li in poi la vita di Harold assumerà un'altra piega, grazie all'aiuto di un esperto in letteratura (Dustin Hoffman), che cercherà di fargli capire se la sua vita sia una tragedia oppure una commedia; termine di paragone letterario tra la vita e la morte di un personaggio.

Carini i duetti con il prof e bello anche il momento in cui il protagonista apre la porta e dice “salve sono Harold Crick e sono il protagonista del suo libro....”.
Non è film da vedere necessariamente al cinema, ma se state “davanti al distributore di dvd” e non sapete quello che prendere un occhietto io ce lo butterei tranquillamente.

Voto finale del pensatore 7.5 maledettamente viziato dalla forma di narrazione del film e da un Dustin Hoffman che nella parte del prof schizzato fa una marcia :-).

PS = La vostra vita... cari i miei internauti è una commedia oppure è una tragedia?

0 commenti:

Pillole di Disinformazione.

DoS, scritto con la maiuscola al primo e terzo posto, è la sigla di denial of service, letteralmente negazione del servizio. In questo tipo di attacco si cerca di portare il funzionamento di un sistema informatico che fornisce un servizio, ad esempio un sito web, al limite delle prestazioni, lavorando su uno dei parametri d'ingresso, fino a renderlo non più in grado di erogare il servizio. Fonte Wikipedia

Pensierino del Giorno.

"é il Signore che vi manda da noi!!!".
"no, passavamo di qua per caso!"

Tratto da "Lo chiamavano Trinità".

Premi.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Lettori fissi

Si è verificato un errore nel gadget