29 marzo 2008

I love meeting...

Come molti di voi sapranno lavorando in una multisala ho a volte l'onore e l'onere di preparare il palco con tavolini e microfoni vari per il convegno che si terra la mattina seguente. La cosa di per se è abbastanza avvilente per il semplice fatto che ,per lo meno nel mio caso, prima delle due di notte non esco mai dal cinema e se la fortuna bussa alla porta c'è il rischio che la sveglia la mattina seguente si setti alle sette; se in più sommate il fatto che prima di un paio di ore non mi addormento quello che ne viene fuori è un bel quadretto.
Il bello di questa visione idilliaca è che riesce con il minimo sforzo ad alimentare una delle miei piccole manie: L'osservazione...

Appena arrivo mi cambio, accendo le luce gli amplificatori l'aria condizionata e dopo una bel caffè (e siamo già a due) con sigarettina annessa mi metto seduto nei divanetti della hall di rimpetto al bar in attesa che lo spettacolo inizi. Questa volta sono venuti a trovarci i commercialisti categoria di persone molto fashion e variopinta; ho trovato un paio di personaggi ricorrenti che voglio sbobinarvi perché mi fanno troppo divertire.

In primis metto i "matusa" persone senza tempo che bazzicano questa landa da talmente tanto tempo che una ipotetica datazione con il carbonio porterebbe a risultati sconvolgenti; te li vedi belli rilassati, riposati con una flemma che solo l'immortalità può darti...

In contrapposizione ai matusa ci sono le nuove leve, con i maschi che hanno un livello di fashion e di sono accumulato nettamente superiore alla controparte femminile, belle tranquille e riposate con i loro stivaletti e jeans atti latti per chi se lo può permettere chiaramente.


Infine c'è la categoria di coloro che stanno cercando di cavalcare il serpente età media dai 35 ai 45 anni sguardo fiero telefono fisso all'orecchio e con una voglia pari a zero di perdere una giornata di lavoro. Se mi concentro bene posso quasi toccare la loro sete di successo... si conoscono tutti e si salutano con un accenno del mento se non sono tanto vicini per darsi una pacca sulla spalla e dire la classica frase "toh chi si rivede!!!". Delle tre categorie è l'unica che ha lo sguardo da giudicatore, mi osservano come se aspettassero da me una minima reazione, movimento che darebbe la possibilità ai loro occhi di dire "hei bello io sono un cazzone tu chi C***O sei???". Personalmente non mi stanno sulle palle, solo che nascondono male l'indole che alla fin fine è comune a tutti.

Un'altra cosa che mi fa divertire è il modo in cui si sistemano in sala, il 75% sembra regredire alla stadio di eterno universitario con le posizioni tattiche(dietro e le parti esterne) che vengono spolverizzate nel giro di 5 minuti; è proprio vero...certe abitudini non si perdono mai.

Ci sarebbe molto altro da narrarvi ma la voglia di scrivere sta decadendo in maniera esponenziale quindi che dirvi alla prox ragassuoli e fate i bravi ciuazzz.

5 commenti:

Kat ha detto...

già.......
ha sempre un certo fascino osservare la fauna che ci circonda...
tutte quelle stranezze,tic, acconciature strane, abbigliamenti assurdi....gli sguardi persi nelvuoto sono i miei preferiti.anche se talvolta è solo il mio riflesso nel finestrino del treno in corsa.
anche a me capita di osservare...anche troppo spesso.

ottime scelte musicali, apprzzo un sacco!
soprattutto la sigla di chiusura di cowboy bebope il brano prima che causa ignoranza non so come si chiama..........

ma come fai a sopravvivere dormendo così poco?!

The_thinker ha detto...

Abitudine Kat abitudine... anche se posso garantirti che paghi pegno, soprattutto quando vuoi uscire e i tuoi occhi invece per qualche arcano motivo la pensano diversamente ^^. Io mi ritrovo ad osservare la gente soprattutto quando mi annoio, mi dà la possibilità di estraniarmi e di conseguenza entrare nel mio mondo, come fa JC su scrubs (spero tu lo conosca).
Sono felice che anche tu sia una Fan di Spike e dell'allegra brigata del Bepop; ti dirò ho visto tanti anime, ma Cowboy Bepop resta sempre il mio preferito, per musica situazioni storia ecc ecc. Se vuoi ti passo tutta la lista della "discografia" del Bepop veramente bella.Ti ringrazio della visita Kat, devo ammettere che "vedere" un volto nuovo nel mio blog, dopo aver lavorato 10 ore mi ha veramente fatto molto piacere, ciuazzz e alla prox Kat.

PS-Ho lasciato un commentino sul tuo blog.

Kat ha detto...

se è solo questione d abitudine....allora continuerò a sperare nel giorno in cui al suono della sveglia che brutalmente mi porta via dai sogni non pensi a come farmare il tempo. vorrei poter vivere in quei minuti di torpore nel caldo del letto ancora a metà tra sogno e realtà...........

ovvio che conosco JC!!sono una fan di Carla, è la miglior donna del mondo...
e adoooooro Cox...a volte lo penso anche in modo poco casto!

non mi dispiacerebbe avere il soundtrak di bebop, la serie naturalmente ce l'ho già! Spike è semplicemente geniale...

bè, direi che ora vado a scoprire nuovi volti!!

see you space cowboy

The_thinker ha detto...

E fai benissimo Kat, finché si può è sempre cosa buona e giusta rimanere infischiati tra le braccia di Morfeo.

AHAHAH adesso che vedo bene non è JC ma JD(john Dorian), fortuna che non ci ha visto nessuno, altrimenti perlomeno io venivo bandito come eretico... i Personaggi di Scrubs sono tutti caratterizzati benissimo e tra loro Cox svetta, metterei la firma per avere un mentore come lui.

Per quanto concerne OST di Cowboy Bepop ti pruzzo il link di Wikipedia con tutta la discografia

http://it.wikipedia.org/wiki/Cowboy_Bebop

Se non riesci a "reperire" fammi sapere casomai te le pruzzo via MSN o e-mail. Detto questo ti saluto che vado a perdermi tra le righe di un racconto.

see you space cowgirl.. someday...somewhere...

Alien ha detto...

Beh che dire, da tuo ex collega confermo tutto e ti dirò anche: ti ricordi quella sera che abbiamo finito di montare i tavolini alle 4?
il giorno dopo son dovuto andare pure al convegno che iniziava alle 8.00 di mattina e passare in banca per prendere gli spicci.
Quando sono arrivato la cassiera guardando lo stato dei miei occhi mi ha chiesto: "E' una rapina?" lollissimo... se ci ripenso però un po' mi manca!

Pillole di Disinformazione.

DoS, scritto con la maiuscola al primo e terzo posto, è la sigla di denial of service, letteralmente negazione del servizio. In questo tipo di attacco si cerca di portare il funzionamento di un sistema informatico che fornisce un servizio, ad esempio un sito web, al limite delle prestazioni, lavorando su uno dei parametri d'ingresso, fino a renderlo non più in grado di erogare il servizio. Fonte Wikipedia

Pensierino del Giorno.

"é il Signore che vi manda da noi!!!".
"no, passavamo di qua per caso!"

Tratto da "Lo chiamavano Trinità".

Premi.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Gentilmente omaggiato da Kat.

Lettori fissi

Si è verificato un errore nel gadget